giovedì 23 marzo 2017

da Mardon a Jaime

Data : 22 marzo 2017
Ancoraggio : Caletta Jaime
Posizione : 52 10.95 S 073 17.10 W
Miglia oggi : 32
Miglia da Pt.Williams : 564
Miglia a Pt. Montt : 999
Ancoraggi fatti : 19
Ancoraggi ancora previsti : 32
Il meteo ci indicava forza 3 NW per cominciare a rinforzare verso mezzogiorno a forza 5, da Pt. Mardon dovevamo raggiungere il Paso Victoria a circa 9 miglia con rotta 335…praticamente controvento, ma essendo debole ci siamo arrischiati con il timore pero'di non riuscire a raggiungere il paso prima di mezzogiorno, in quella maniera ci saremmo trovati nella stessa situazione dell'altro giorno con 40 nodi sul naso.Questa volta pero'avevamo il piano B pronto nel cassetto, se va'male dietro front e di nuovo alláncora a Pt. Mardon.
Ci siamo alzati alle 6 anche se ora la luce tarda molto ad arrivare, fatto colazione 10-15 minuti di attesa per avere il minimo sindacale di luce per poter uscire dal ridosso gimcamando tra gli scogli.
Dentro non si ha la percezione del vento , appena tornati nel canal Smith eccoli I 15 nodi sul naso, che pero'non impensieriscono molto , non issiamo nenache la randa siamo proprio a filo vento, e a motore riusciamo a spuntare 4.5 nodi.Quello che ci preoccupa ora sono le nuvole bassissime sull'acqua a mo'di nebbia, non si vede a 200 mt., per le navi siamo apposto, ma per I pescherecci no.
Infatti dopo un oratte ne incontriamo tre che ci sfilano da prua vicini, ci siamo visti l'un con l'altro…ma vuoi mettere gridarsi alle 8 di mattina da barca a barca l'Hola e Buenas Dias, con una nebbia che si taglia col coltello.
Alle 11 doppiamo il capo e passiamo Victoria, ora e'tutto un bordone per 120 fino all'arrivo, apriamo genoa , via il motore, solleviamo deriva , e al gran lasco voliamo a piu'di 6 nodi , in una navigazione spettacolare …che bello andare a vela .
Arriviamo dietyro l'isola di Jaime , una bella baia con due possibili ancoraggi, nel centro alla ruota …abbastanza ben riparati, o sulla sinistra in un dentino dove normalmente si mettono I pescatori…non abbiamo esitazioni…nel dentino.
Giu'ancora in 13 mt, arretriamo in 4 mt. e ci colleghiamo ad una cima gia'esistente e l'altra la passiamo su un albero a picco sul mare.
Siamo contentissimi della bella veleggiata, da ste parti e con questa rotta verso nord, non capita spesso.
Domani giornata di riposo, e'in arrivo un forza 6-7 che dara'un po'di sconquasso, noi siamo ben riparati e non dovremmo avere problemi.
Intanto ci prepariamo al prossimo ostacolo…sembra di essere in uno di quei videogiochi dove passato un livello te ne aspetta sempre uno piu'impegnativo.
I prossimi challengers sono primo passare l'Angostura Kirke e trovare un ormeggio ancoraggio decente a Puerto Natales.
La Kirke e'un restringimento nel canale Union , dove la corrente arriva a velocita'fino a 17 nodi, naturalmente le tavole di merea non servono a molto, bisognerebbe avere le tavole di corrente …che noi non abbiamo, normalmente I pescatori vanno li'vicino e …osservano…bah, proveremo anche noi ad …osservare, o a trovare qualcuno che passa e accodarci, o a contattare qualche pilota dei traghetti via radio per chiedere delucidazioni.
Puerto Natales, in qualche maniera mi ricorda Puerto Deseado in patagonia, un porto..non porto con nessuna protezione, in una zona dove I venti sono imprevedibili…mah staremo a vedere.


BV Angelo e Antonella on S/Y Stranizza via radio SSB

----------
radio email processed by SailMail
for information see: http://www.sailmail.com

Nessun commento:

Posta un commento