venerdì 3 marzo 2017

da Brecknock a King

2/Marzo/17
Puerto King
54 24 S - 071 14 W
Miglia oggi : 43
Miglia da Pt.Williams : 226
Miglia a Pt. Montt : 1337
Ancoraggi fatti : 10
Ancoraggi previsti : 43
Dopo 5 giorni di sosta a Brecknock per il meteo, tra il NE che ci ha fatto passare due notti insonni e un paio di botte a 40 nodi dell'ovest meno problematico se non in qualche catabatico che disturbava la stufa…siamo partiti.
Sveglia alle 5:30 col buio pesto , perche'abbiamo deciso di fare due tappe in una , e quindi una quarantina di miglia.
Dopo aver fatto colazione con I soliti 12 gradi scarsi in dinette, con ancora il buio fuori cominciamo a mollare qualcuna delle 5 cime che ci tengono ormeggiati, ieri mattina Mimosa, la barca dei francesi ha preso il mare aperto con destinazione Port Montt senza ulteriori soste.
Ci aspettavamo per la mattina un leggero ovest che ci avrebbe facilitato le operazioni di disormeggio…invece si e'presentato ancora il fetente del nord est.
La nostra situazione …ancorati con 60 metri di catena con la barca a soli 3 metri dalle rocce sulla sinistra, e la catena parallela alle rocce con l'ancora ad una decina delle rocce, due cime a poppa legate agli alberi, una cima a 20 gradi sula sinistra di prua,una cima a destra di prua legata ad un albero e una cima a mezza barca sulla sinistra.
Il problema che la prua e'orientata per nord e il NE c spinge inesorabilmente a rocce.
Molliamo prima le cime di sottovento, per ultima quella di poppa sulla dritta, Antonella mi recupera velocemnete tirando la cima in barca , salto a bordo lasciando il tender agganciato dietro , e con la barca che comincia a derivare verso le rocce comincio a recuperare catena , Antonella in pozzetto a recuperare il cimino del grippiale e monitorare il fondo.
Passiamo a pochi centimetri dagli alberi con la crocetta di sinistra…le rocce sempre piu'vicine, continuo a receperare sti sessanta metri e finalmente sono a picco …ma con la solita tonellata di kelp attaccata all'ancora.
Nei pochi secondi che realizzo che l'ancora non e'piu'in presa…la poppa della barca sara'neanche ad un metro dalle rocce, urlo ad Antonella di dare motore che siamo liberi e….filo filo sgavignamo le rocce per pochi centimetri….miiiiii….che partenza…ancora I sudori freddi.
Il meteo annunciava 8/10 nodi da nord, di fatto ci siamo trovati sempre 20/22 nodi sul naso non importa che direzione andavamo, ogni canale sia che andasse a ovest che a est sempre vento sul naso, a cercare di fare I miracoli per fare portare in qualche maniera la randa.
Dopo mezzoretta ci supera un pescatore anche lui diretto a Porvenir, due chiacciere via radio e …buon viaggio.
Verso mezzogiorno mentre ero di sotto sento un gran trambusto…e Antonella "un aereo bassissimo", faccio tempo a salire che ne vedo la coda …ed era proprio basso …poco piu'alto dell'albero, non facciamo tempo a dire che forse era lo stesso aereo del SAR che avevamo incrociato andando verso Capo Horn, che in radio si sente la chiamata "velero con posizione ecc…"
Questa volta anche se con un gran rumore di fondo riusciamo a sentrli, scambio di informazioni e loro via per la loro strada… e noi per la nostra.
Da molto ormai non becchiamo piu'controller, inviamo quindi un e mail tutti I giorni comunicando la nostra posizione….ma al momento nessuno ha mai risposto.
Arrivati a Puerto King , due possibilita'di ancoraggio, in una mini caletta con due cime a terra o all'ancora in rotazione senza cime con tempo dichiarato.
Il tempo sembra dichiarato …anche se qua'non si puo'mai dire, prendiamo comunque l'opzione dell'ancora con rotazione…a vedere un ennesima caletta incastrata ci e'venuto male dopo lésperienza di questa mattina.
Giu'ancora in 10 metri , a seguire 45 metri di catena e siamo ancorati, speriamo di passare una notte tranquilla , e'tantissimo che non ancoriamo alla ruota, da Dicembra dell'anno scorso e senza cime ci si sente come quando non si sono messe le cintura di sicurezza.

BV Angelo e Antonella on S/Y Stranizza via radio SSB.

----------
radio email processed by SailMail
for information see: http://www.sailmail.com

Nessun commento:

Posta un commento