mercoledì 22 febbraio 2017

Da Emilita a Sylva

21-02-17
Caleton Silva
54 56 S 070 46 W
Miglia oggi : 15
Miglia da Pt.Williams : 128
Miglia a Pt.Montt : 1435

I lati belli di alzarsi all'alba : dopo colazione verso le 7 il sole faceva capolino tra I grandi ghiacciai del brazo Nordovest coprendo di rosso le alte cime delle montagne innevate….uno spettacolo .
Disormeggiati e partiti da Emilita e dopo aver buttato giu'dal letto il controller di Timbales , ci guardiamo intorno, tutto tace e ed e'tranquillo, non un alito di vento di prima mattina….poi a neanche 100 metri un soffio altissimo…una balena Huntback con sotto la coda bianca,con rotta parallela alla nostra si immerge e poco dopo riemerge …due o tre volte piccole immersioni, poi la grande schienona ad arco e la poderosa pinna in aria e va'giu'per un immersione piu'lunga.
Va Avanti cosi'per una mezzoretta , poi lei cambia rotta e sembra voler tornare indietro, che incontri mattutini, uno esce da una baietta e va'di conserva con una balena…anche solo a dirlo , mi sembra incredibile.'
Anche senza vento ci aspettiamo il nord …anche sforzato, issiamo randa con una mano e procediamo a motore e vela, dopo un oretta arriva sotto forma di catabatici , ce lo abbiamo di lasco e quando arriva raffica poggiamo decisi…ma dopo un po'poggia che ti ripoggia il canale O'Brein non e'che sia largo come una piazza d'armi.
Facciamo una veloce manovra col poco spazio disponibile e ammainiamo randa per sostituirla con un piu'tranquillo fiocco che non ci obbliga a poggiare d continuo sotto raffica.
Filiamo a piu'di 5 nodi, nel frattempo il vento come da programma ha rinforzato e l'ondina ora al traverso si fa'sentire.
Ci dirigiamo verso Caleton Sylva, siamo a 5 miglia dalla baia ma con il binocolo non si distinguee, e'tutta incassata nell'isola, finalmente a due miglia riusciamo a vedere il faro rosso di entrata…faro rosso perche'questo circondario e'chiamato Puerto Engano….ma come al solito e'solo un Puerto virtuale o un rifugio per I pescatori.
Continuo a guardare col binocolo, mi sembra di avere visto una macchia gialla, col binocolo appare una persona vestita con una cerata gialla che si sbraccia sulla riva vicino alla cascata…guardo meglio ma e'uno scherzo dei pescatori, hanno fatto un manichino e ricoperto con una cerata gialla…e'buffo vederlo li'sulla riva in sto posto desolato…gli hanno anche messo gli occhiali da sole.
Un bordello di cavi tagliano la baietta, decidiamo in quale metterci di poppa, solita manovra si arriva il piu'vicino possibile si ruota la barca di 180 gradi , giu'ancora e si arretra, dopo il tiro si continua con la catena fino a che raggiungo una distanza utile per lanciare l'ancorotto ad ombrello e acchiappare il cavo, poi con calma la Dama delle Cime scende col tender a finalizzare l'ormeggio.
Tappa breve , solo 15 miglia ,ma non si poteva andare piu'avanti di cosi', perche'dopo Sylva si comincia a salire per NW, e ci saremmo trovati venti nodi sul naso senza ridossi, il meteo non e'confortante, mercoledi'e giovedi bussa forte 30 e passa nodi da NW/Ovest sotto raffica 35 e passa, venerdi al momento sembra ci sia un rallentamento per poi riprendere impetuoso il sabato e domenica.
Vediamo come si sviluppa nei prossimi giorni e speriamo ci sia una possibilita'per venerdi'.
Nel frattempo doccia calda, nella baia cé'una cascatina dove anche I pescatori vanno a fare rifornimento d'acqua …quindi l'acqua non manca.
Ci passano a trovare tre militi dell'Armada che sotto una pioggia scrociante in un gommone aperto se ne vanno in giro , quello che parla e'un pistolone alto almeno due metri ma con una pronuncia che sembra che si ficchi la lingua tra I denti ad ogni parola e se ne capisce poco, comunque capiamo che sono in giro con una nave e loro fanno dei giri col tender….il perche'e'ignoto, comunque dopo poco se ne vanno verso l'orizzonte sempre piu'piovoso…mah, contenti loro.

BV Angelo e Antonella on S/Y Stranizza via radio SSB

----------
radio email processed by SailMail
for information see: http://www.sailmail.com

Nessun commento:

Posta un commento