giovedì 29 dicembre 2016

Patagonia per immagini 3: Puerto Deseado

 di Antonella

Siamo arrivati a Puerto Deseado stanchi della settimana di frullamento  a  Bahia Arredondo e del resto , non sapendo di preciso dove andare ad ancorare o  ormeggiare , senza nessuna certezza. Yamana ci ha ospitato ma c'è sempre da cambiare ormeggio  vuoi per il vento vuoi per gli spostamenti. Insomma dopo aver tirato un sospiro di sollievo per l'ormeggio in andana , c' è stata la prova della biscaglina  che proprio non mi aspettavo  e  forse con la stanchezza , quel passaggio mi terrorizzava ma poi alla fine ce l'ho fatta. 

Puerto Deseado ha una storia particolare e molti luoghi da esplorare che purtroppo non siamo riusciti a vedere se non in brevi momenti a causa della precarietà dell'ormeggio e degli ancoraggi. 

A dieci miglia a Sud Ovest dall'imbocco del fiume c'è l'isola Pinguinos che ospita una particolare specie di pinguini con il ciuffo. 

L'incontro con Merkava e la partenza insieme ci ha sollevato molto il morale, passando insieme momenti piacevoli e  dandoci spesso un passaggio  a terra con il loro potente gommone. 








Tramonto in navigazione  da Bahia Arredondo a Puerto Deseado :   non  avevo voglia di uscire dall'estensione per il freddo ho fatto la foto dal trasparente....




L'ingresso a Puerto Deseado



Dentro il fiume ...... cercando i punti cospicui e gli allineamenti.


Yamana ci offre l'ormeggio in andana  e  Enzo ci aspetta per  darci una mano....



 




bassa marea , la " biscaglina " e il respingente per salire a terra da Yamana



l'ormeggio in andana visto dal molo, il Club Nautico sullo sfondo







 a Ovest Il molo commerciale del porto




A Est il  molo pericolante del Circolo Nautico , 
le boe indicate dal portolano e la piattaforma non esistono più




 




Windsurf e turisti attraversano il fiume






Canoista  a torso nudo.... la temperatura esterna è di circa 15 gradi ma l'acqua è molto fredda...




Yamana al lavoro mentre traina un peschereccio d'altura fuori dal fiume, sulla destra i pescherecci e  si intravede la grossa porta container Saturn


.... e noi all'ancora dietro la Baliza Magallanes

Un 'altra barca di 20 metri  di charter polacchi all'ancora quasi in mezzo al fiume







L'edificio storico della fine dell' 800 della prefettura
 


Case sulla strada verso ovest.



  sempre verso ovest verso i canyon



Il porto: la grossa porta container Saturn  che dovrà essere portata fuori da Yamana   durante la notte

Saturn è andata e noi siamo di nuovo di fianco a Yamana , il nostro albero spunta dal molo
















Enzo si gode il tramonto  durante il suo turno di guardia













Per ringraziare  l'equipaggio di Yamana  - Jorge, Enzo e il Boss  Miguel- della loro cortesia e disponibilità, Angelo ha fatto una ciambella e io un vasetto di ragù 


Yamana ha anche un libro dove le barche a vela che hanno aiutato lasciano un ricordo..
"il libro degli amici di Yamana"



Sfogliando il libro si incontrano  amici e conoscenti , Souimanga di Bruno e Eric 

e  la famosa Adriatica!!  di Velisti per caso che ora fa charter (!?)

la nostra pagina ...






vista del lato ovest del fiume 



Passeggiata  nel " centro storico"


" la casa del popolo"  o Sociedad espanola



















Patagonia rebelde in memoria degli scioperi dei primi del secolo scorso 


Il "vagon historico"













Dopo una settimana a Puerto Deseado sappiamo che le altre barche incontrate sul nostro cammino e con la nostra meta sono in arrivo e ci chiediamo come si sistemeranno  vedi link 








I primi ad arrivare sono gli svedesi  Fortune Light con la piccola barca TuaLisa  

L'equipaggio di Tualisa  Una giovane coppia con un cane adottato  a Nicochea  ... il cane è nello zaino.... mentre salgono a terra


Fortune Light fa da molo in assenza di Yamana  e la grande barca di ferro del tedesco Heinz può stare al molo 

Eccoci tutti qua ... è arrivata anche Merkava




e si festeggia  con gli amici ritrovati con una zuppa di pesce   preparata da Angelo e consumata su Merkava


Le altre barche sono partite ma noi abbiamo deciso di aspettare condizioni migliori e visto che Yamana non c'è  e c'è vento da Ovest siamo all'ancora dall'altra parte del canale. 
Con il rib di Merkava andiamo a fare un giro a terra

Uccelli Ostreros ( mangiano le ostriche )


Vista di Puerto Deseado dall'altra riva


la roccia simbolo di Puerto Deseado







L'ancoraggio con quattro cime nel canalino  della peninsula  Barranca



a terra i pinguini guardano le cime perplessi

alle spalle la laguna






... in previsione della partenza si ritorna all'ancora a Baliza Magallanes e Angelo sfida vento e  onda sul rib di Merkava per andare a fare spesa , bagnandosi completamente.


Vento forza 7 da Ovest all'ancora  








Finalmente si parte ... 
si vede la stazione ferroviaria costruita dagli immigrati croati, vicino al campanile  a destra. 





Nessun commento:

Posta un commento