mercoledì 27 settembre 2017

Castro, Chiloé

di Antonella

26 settembre,

In una giornata eccezionale di sole splendente e cielo azzurro ... per tutto il giorno, siamo infine  andati a Castro, capoluogo di Chiloé, con la sua famosa chiesa di legno che insieme ad altre dell'isola sono  state dichiarate dall' Unesco, Patrimonio dell' Umanità.
A Castro sono famose anche le case a palafitta in gran parte ricostruite dopo terremoto e tsunami del 1960.  Noi siamo andati a fare la spesa  e lo Zarpe dall' Armada in preparazione della partenza, approfittando  per fare due passi in giro e vedere un po la città.
Il sole fa risaltare i vivaci colori delle casette di legno e dei tanti graffiti e murales. e camminando per le strade sembra di essere in un paese fantastico di fiaba, con gnomi, mostri e visioni.
Siamo rimasti impressionati dall'interno della chiesa, completamente rivestita in legno e dal sentimento di devozione popolare che rende le statue di santi e Cristi con i loro vestiti di stoffa, e relativi accessori quasi reali come presenti e vive.
Sulla riva alcune antiche barche a vela da lavoro in legno ancora in perfetto stato.

Il tour di Castro comincia da questo strano negozio che - come altri negozi di accessori per elettrodomestici e frigoriferi in questa regione- non ha un orario preciso e arrivati li con indicazioni precise l'abbiamo trovato chiuso e abbiamo in seguito agito in base all'istinto per trovarlo aperto.



 Sacho è il nome dell'ancora di legno usata a Chiloè 
qui sotto
 e anche della barca di legno del Marina di Quinched








 usata come simbolo ....   la donna chilota ancorata al cuore .....


qui si intravedono le case a  palafitta

riportate stilizzate un po ovunque.















molte case sono  fatte con l'antico sistema delle Tejuelas  di legno




la piazza principale






I modellini delle chiese nell'ufficio turistico della piazza

la chiesa








Padre Pio

San Michele Arcangelo



Abiti di stoffa







Cucine economiche molto comuni in Cile.


...anche lana e pecore molto comuni
























































1 commento: