domenica 22 ottobre 2017

da Tortuga a Santiago

Data : 20 ottobre 2017
Ancoraggio : Santiago
Posizione : 45 21.2200 S/073 19.3000 W
Miglia oggi : 15
Ancoraggi fatti : 16
Vento forza : 5
Direzione : NW/W

By Angelo

Riguardo all'ecoscandaglio, io da buon tecnico mi immaginavo gli scenari piu'turpi, una cima rimasta incastrata nel sensore, un pezzo di plastica, un interferenza sul software e cosi'via.Antonella da brava e diligente studiosa ha preso a mano il portolano e rileggendolo a tappeto ha scoperto che il fenomeno e'gia'conosciuto, in alcuni fiordi contornati da alte montagne con neve e ghiacciai, succede che l'acqua salata dell'oceano si posiziona in basso essendo piu'pesante, in alto si forma una fascia di acqua dolce proveniente dallo scioglimento dei ghiacciai , in piu'a mescolare ulteriormente le carte in quello specifico fiordo ci sono attive diverse hot spring in mare , quindi un gran rimescolone di acque diverse.Ecco il motivo delle letture dell'eco di 6/7 metri, riusciva a penetrare la fascia di acqua dolce per fermarsi su quella salata. Ora usciti dal cul de sac, funziona tutto alla perfezione.
Fatti le ultime 4 miglia controvento e contro tutto e finalmente giriamo l'angolo e dopo una decina di miglia ci infiliamo nel serpentoso fiordo Arnoldo, le seconde due baiette colme di salmonere, per fortuna la prima ci e'stata risparmiata.Giu'ancora in 8 metri....ma fa'fatica a prendere, ariamo di qua'e di la'...ma non ne vuole sapere, issiamo e troviamo sull'ancora un quintale di kelp.Taglia col segaccio e riproviamo, questa volta va'meglio e finalmente fa'testo.Mangiamo e riposino, poi mi metto a fare gasolio, e mi accorgo che la marea in discesa comincia a fare affiorare dei sassoni ad un paio di metri da poppa...complice anche un groppo da sud che ci spinge a terra....qua'rischiamo di arenarci su qualche sasso . Decisione presa via che di disancora per spostarci almeno in 14 metri....naturalmente piove a dirotto, via col rito della vestizione , cerate stivali eccc..disancoriamo e finalmente ci fermiamo in 14 metri ...speriamo sia la volta buona.
Verso le 21 ormai quasi buio ce stiamo tranquillamente polleggiati in dinette quando veniamo spazzati da un fascio di luce....una nave e'entrata e sta cercando una grossa boa nella baia per ormeggiarsi, schizziamo come molle...non abbiamo ancora acceso la luce d'ancora....qua'ogni tanto ce ne se dimentica visto lo scarso traffico.
Domani tappa lunga di 40 miglia per raggiungere Caletta Jaqueline dove dovremmo trovare un bel torrentello per fare acqua...almeno all'andata c'era...speriamo non si sia prosciugato.


BV Angelo e Antonella on S/Y Stranizza via radio SSB

----------
radio email processed by SailMail
for information see: http://www.sailmail.com

Nessun commento:

Posta un commento