domenica 4 ottobre 2015

Mai fidarsi troppo dei manuali…e altri cioppini

3-10-15 Funchal

Individuata la perdita dell’invertitore nella guarnizione del leverismo, smontato tutto il cilindro e rimosse le guarnizioni, trovato il rivenditore Volvo a pochi passi…anche se e’ un negozio stile anni 50 sia come arredamento che come cataloghi …tutti di carta ricoperti da una copertina metallica …il computer per loro  deve ancora sbarcare dalla luna, last but not the least parlano solo portoghese.Sono pero’ riusciti ad ordinare le guarnizioni a Lisbona e in due giorni a consegnarle …anche ad un prezzo inferiore da listino su Marine Parts…complimenti  .Arrivate, cerchiamo di capire dall’astruso disegno accluso come si montano...mica facile , alla fine pensiamo di aver capito ...speriamo bene..Riassemblato il tutto ma…c’e’ un piccolo problema, prima di smontare il pezzo naturalmente lo avevo segnato e fotografato per non commettere errori nel montaggio, c’e’ una discrepanza tra la foto fatta e quello che dice il manuale dell’invertitore.Grande dilemma , alla fine do’ credito al manuale ...pensando magari che sia stato fatto un errore in fase di montaggio e per quello la guarnizione sia partita.WRONG !!! appena messo in moto (per fortuna ancora senza olio nell’invertitore...giusto per testare) inserendo la marcia avanti ...la barca va’ indietro e inserendo la marcia indietro la barca va’ avanti...porca ..pu &#$....Smonta tutto di nuovo e inverti il pistoncino come da foto fatta prima dello smontaggio...e finalmente tutto torna a posto.Morale ...manco dei manuali ci si puo’ fidare... interamente.Probabilmente il leverismo alla colonnina del timone e’ diverso per barche diverse.


                                                  Leverismo fotografato prima di smontarlo



Leverismo rappresentato dal manuale dell'invertitore, con il nottolino centrale col bullone speculare a quello della foto sopra
Domani in caccia dell’olio per l’invertitore 75-90 W, questa volta ne vorremmo comprare 5 lt e fare un po’ di scorta, a Tercera da un rivenditore di pezzi per auto lo avevamo pagato 7 euro al litro, alla Volvo ci hanno chiesto 17 euro/lt..per praticamente lo stesso olio con appiccicata la targhetta Volvo, ci faremo una scarpinata fino all’autoricambi per trovare prezzi migliori...10 euro di differenza al litro fa’ la differenza.

A Trinidad avevamo montato la stufa e il comignolo passante nel deck...non c’era pero’ stato tempo per fargli una protezione adeguata per non calpestare il pezzo di tubo che fuoriesce dal deck.Qua’ a Funchal la gente si muove alla velocita’ della luce, contattato la Inoxlobos(chissa perche’ tutti con sti lupi) mi ha inviato il preventivo via e mail, il giorno dopo , pezzo gia’ fatto in linea di massima, arriva Filippo il saldatore con la sua macchina con su mezza officina tra cui anche la saldatrice al TIC compresa di bombola argon nel baule e fa’ le ultime correzioni , poi salda i piattelli e voila’ fatto, l’indomani io faro’ i fori sul ponte , filettati , un po di sikla sotto e infine avvito il tutto.


 Il moncone del camino che fuoriesce dal deck, dove poi verra' inserito l'ultimo pezzo del comignolo quando si accende la stufa.


Filippo prende le ultime misure prima delle saldature finali


Ho appena trapanato e filettato il deck, pronti per il montaggio


Sika sotto I piattelli e avvitato sul ponte, ora non si rischia di rompere il camino.

Dovevamo tagliare a meta’ un cuscino della cabina di poppa per un migliore accesso al motore, volevamo cambiare i teli delle draglie ormai stracotti, e aggiungere dei cursori alla randa nuova, perche quelli montati sono troppo distanti tra loro e l'infieritura della randa con vento sbatte sull'albero.Conosciuto Turibio che oltre che muoversi alla velocita’ della luce parla alla velocita di propagazione del suono,infatti noi lo chiamiamo Turbinio  l’unico velaio  che tiene dietro alle tre marine di Madeira...in un giorno ci ha fatto tutto...usti che differenza dai Caraibi...dove ogni mattina ti alzavi e metaforicamente (ma qualche volta avrei voluto veramente farlo) davi dei calci nel culo a quelli che dovevano farti dei lavori.


                          si inseriscono gli anelli di acciaio nella randa per accomodare altri cursori
Il telo nelle draglie ...ancora da tesare.

1 commento:

  1. Bella idea avere una stufa a bordo .. come sei riuscito ad integrarla sotto coperta ?
    By Dino

    RispondiElimina